Come sbloccare iPhone Come sbloccare iPhone

Una ragione per sbloccare iPhone:
gli inconvenienti degli iPhone acquistati con abbonamento

Gli smartphone di casa Apple, sono tra i più ambiti e performanti considerato che si tratta di dispositivi sempre top di gamma, (la politica Apple pare non includere alcun prodotto di fascia media). Anche se sono trascorsi anni da loro lancio sul mercato restano sempre ai vertici delle classifiche di vendita e se la cavano bene nei confronti con competitor agguerriti.

Per questo motivo pur di averli tra le mani si è disposti a sottoscrivere abbonamenti con operatori che limitano l'utilizzo alle loro SIM per tutta la durata del contratto. Tutto ciò è abbastanza fastidioso, perché non si diventa realmente proprietari del proprio telefono per almeno due anni (molto spesso perfino 30 mesi, se si tratta degli ultimi modelli). Occorre capire allora come sbloccare iPhone e perché conviene.

Perché e come sbloccare iPhone?

Se consideriamo il fenomeno dell'obsolescenza, cioè la svalutazione del prodotto conseguente al tempo e alla sostituzione con un altro testa di serie (Apple lancia in media un telefono all'anno, se non lo fa propone un restyling dello stesso, aggiungendo funzioni o modificando l'hardware rispetto al modello precedente come è accaduto per iPhone 4 e 4s), i fan-boy più accaniti vorranno vendere il proprio iPhone per acquistare quello successivo. E naturalmente un prodotto bloccato avrà un valore di mercato più basso, limitando i possibili acquirenti che a loro volta resteranno schiavi della compagnia telefonica con cui noi abbiamo sottoscritto un contratto. Come fare poi se avessimo necessità di trasferirci all'estero magari per un periodo medio lungo? Ci troveremo con un dispositivo perfetto da tutti i punti di vista... ma bloccato nel compartimento telefonico, un telefono che non può chiamare ne ricevere dati o telefonate e sincronizzarsi con iTunes.

Allora viene naturale chiedersi: come sbloccare iPhone?

Oltre alla classica e pericolosa procedura di Jailbreak, che ne invalida la garanzia perché intacca il software dando accesso a funzioni di cui la casa di Cupertino blocca l'utilizzo, esiste un'altra procedura, riconosciuta da Apple su come sbloccare iPhone legalmente attraverso dei servizi qualificati, che con pochi euro effettuano la procedura di sblocco su qualsiasi terminale, qualsiasi sia il il firmware installato. L'iter di sblocco è legale al 100% e approvato da Apple perché non si basa sulla modifica del software ma sull'ottenimento di un nuovo codice identificativo IMEI ufficiale Apple che non verrà più modificato una volta ottenuto. Al termine della procedura il telefono sarà dunque riconosciuto da iTunes e avremmo un nuovo codice IMEI. Lo sblocco è definitivo: basta effettuare la procedura "una tantum" per avere un terminale libero da vincoli, come appena acquistato da store ufficiale o autorizzati. La giusta soluzione su come sbloccare iPhone.

Come sbloccare iPhone è conveniente per l'utente?

Innanzitutto con lo sblocco è possibile inserire qualsiasi SIM. Si può utilizzare qualsiasi operatore italiano o straniero. E' a procedura indicata se abbiamo comprato un iPhone bloccato all'estero e vogliamo utilizzarlo in Italia ad esempio, o se siamo noi a doverci trasferire all'estero; se vogliamo vendere un telefono che abbiamo acquistato con la finanziaria, se siamo abituati ad utilizzare più operatori ecc...

Lo sblocco è un'operazione permanente e valida per tutti gli smartphone Apple. Ovvero dal primo iPhone 2G al modernissimo 5s. Non c'è limite di software, qualsiasi sia la versione della nostra release, firmware, bootloader o basebands. Come sbloccare iPhone? In altre parole si traduce in sbrandizzarlo, ossia privarlo del sistema operativo in cui la compagnia telefonica ha incluso il proprio brand, le proprie limitazioni. Il telefono sbloccato sarà infatti un classico no-brand, senza alcun marchio tranne che quello Apple, originale e genuino, su cui la compagnia non potrà rivalersi (dopotutto i telefoni vengono comunque pagati con la fattura mensile, la scelta di bloccarli serve solo a dissuadere gli acquirenti dallo smettere di pagare le fatture e restare vincolati con la compagnia per il tempo necessario alla cessazione del contratto).

Come sbloccare iPhone senza nessuna garanzia, i rischi

Anche con la procedura di sbloccaggio Jailbreak, si può sbloccare iPhone, installando sul firmware che possediamo (infatti ogni JailBreak riguarda uno specifico firmware) una crack. In questo modo il telefono è sbloccato ma non riconosciuto da Apple e potrebbe essere soggetto a problemi software dal momento che il firmware non è quello originale. Apple non fornirà più nessuna garanzia, sarà come sbloccare iPhone, ma per Apple il telefono è invisibile. Non verranno più inviati gli aggiornamenti ufficiali e occorrerà accontentarsi della versione del firmware che abbiamo installato prima dello sblocco. Come già detto, lo sblocco ufficiale prescinde dal software e si otterrà un telefono come da fabbrica, in cui ricevere gli aggiornamenti periodici attraverso iTunes, che ne migliorano le funzionalità, senza che il telefono torni ad essere bloccato.

Come sbloccare iPhone con una procedura approvata Apple: è possibile anche se l'IMEI dovesse essere inserito nella lista nera dalla compagnia telefonica. Per evitare tali procedure e per mantenere il cliente vincolato, le compagnie sono solite inserire il proprio telefono in blacklist (non si tratta delle blacklist che riguardano furti od altre operazioni illecite), di modo tale da rendere impossibile lo sblocco. Come si fa lo sbloccaggio dell'iPhone con una procedura che sia legale è possibile? Si, senza crackare il telefono e con la sostituzione IMEI. Questo significa che se avete usato un metodo su come rimuovere il blocco dello smartphone, ottenendo un nuovo codice IMEI avrete diritto a tutte le coperture che la mela morsicata garantisce. Nel caso venisse danneggiato irrimediabilmente, se la copertura lo prevede, si potrà fruire del servizio di sostituzione con un terminale ricondizionato, consegnando il vostro iPhone sbloccato e pagando un compenso che varia sulla base del dispositivo danneggiato. Nel caso in cui lo sblocco del dispositivo iPhone è eseguito in modo illegale tutto questo non accade, visto che la garanzia è invalidata e tutte le operazioni ad essa collegata restano precluse, anche se il telefono non ha ancora due anni di vita.

Se per esempio, vi siete chiesti come fare la procedura di sblocco con il cambio dell'IMEI (quindi legalmente), e qualche giorno dopo avete notato strani impuntamenti software o non funziona ad esempio la sezione audio, potrete recarvi tranquillamente in un centro di assistenza Apple, descrivere il problema e ottenere l'assistenza dovuta. L'IMEI sostituito nello sblocco è fornito da Apple e pertanto sarà riconosciuto senza problemi.

Come togliere il blocco all'iPhone mantenendo la garanzia è la domanda che trova soluzione, per chi si trovi costretto ad importare dall'estero un telefono bloccato. Può anche capitare che ci si accorga del blocco solamente quando si arriva nel paese di residenza. E magari abbiamo acquistato un bel iPhone 5s convinti di poterlo usare anche a casa nostra. Come farlo con un iPhone 5s? semplice... Per facilitare la circolazione dei propri dispositivi Apple consente dunque lo sblocco legale.

Eliminare il vecchio IMEI bloccato è una procedura semplice che richiede pochi minuti e che funziona tramite il software ufficiale di Apple, collegando il proprio telefono ad iTunes.

Vediamo quali sono i passi da compiere, la guida su comesi fa con la procedura approvata da Apple.

In primis occorre compilare con i propri dati il modulo di sblocco, con cui si dichiara di essere proprietari del telefono che si intende sbloccare e vengono fornite le proprie generalità. Il secondo passo è quello di analizzare il telefono, capire da quale paese proviene, di che modello si tratta, qual è la compagnia telefonica che ha imposto il blocco e via dicendo. Il terzo passo è fondamentale e consiste nel rintracciare l'IMEI bloccato. Si può ottenere questo dato da soli digitando *#06# sul tastierino e segnare il numero di 15 cifre che comparirà e che identifica il vostro telefono. Occorre poi pagare il servizio di sblocco e attenderne la conferma, che solitamente avviene tramite mail. In questo modo vi verrà comunicato che è stata eseguita un'associazione tra l'iPhone che possedete e un nuovo codice IMEI (ovviamente libero da vincoli, completamente slegato da qualsiasi compagnia telefonica, ma ancora legato ad Apple). In seguito verrà richiesto di collegare il telefono al computer per effettuare il primo ripristino, terminato il quale avrete a tutti gli effetti sbloccato il vostro iPhone, risultando i primi proprietari del codice seriale che vi è stato fornito. La storia del vostro iPhone sarà associata al nuovo IMEI e per questo motivo si potrà continuare ad usufruire della garanzia, continuando il rapporto intrapreso con il codice seriale precedente.

Come sbloccare il cellulare iPhone dal 2G al 5? Avete un iPhone estero? come sbloccarlo?come si fa quanto sopra dall'Italia e non avere problemi? Tutte queste domande hanno una soluzione con il cambio IMEI, in modo veloce ed autonomo, con la garanzia Apple e senza alcuna ripercussione sull'utente finale.

Tutti i telefoni Apple, qualsiasi sia il loro modello, versione, aggiornamento installato possono essere sbloccati. Non è necessario trovarsi nel paese in cui si è acquistato il telefono per effettuare lo sblocco e tanto meno è necessario esserne i cosiddetti primi proprietari. In altre parole anche se non siamo noi ad aver sottoscritto il contratto possiamo ottenere un telefono funzionante in tutti gli aspetti compilando i dati necessari. In poche ore avremmo un iPhone sbloccato con il sistema operativo di Apple garantito e funzionale, in cui poter inserire tutte le SIM, e che potrà essere utilizzato in qualsiasi paese estero, comunitario o meno, e su cui poter ricevere aggiornamenti o utilizzare la sincronizzazione iTunes per scaricare musica, foto, dati, eseguire backup e ripristini dal disco rigido.

Come sbloccare iPhone