Come sbloccare iPhone Come sbloccare iPhone

Sbloccare iPhone con Factory Unlock o Jailbreaking:
differenze sostanziali

Hai comprato il tuo iPhone durante una vacanza all'estero a un prezzo conveniente? O magari nel negozio sotto casa senza sapere che anche quell'iPhone, per arrivare fino lì, ha fatto un viaggio non da poco? In uno di questi casi, due tra i tanti scenari possibili che comprendono anche quelli di iPhone di provenienza dubbia se non addirittura equivoca, device a prezzi imperdibili acquistati online ecc., ti troverai probabilmente ad affrontare il dilemma di come sbloccare iPhone. Al primo tentativo di effettuare una chiamata con la tua SIM, sullo schermo apparirà infatti un messaggio che ti segnala un problema e che non ti permette di effettuarla o la SIM risulta invisibile nel momento in cui tenterai di scaricare aggiornamenti o app da iTunes. La diagnosi, 9 su 10, è molto semplice: il tuo iPhone è bloccato, soggetto quindi a qualche forma di blocco o restrizione da parte dell'operatore nazionale. Device di questo genere sono soggetti infatti a vari tipi di restrizioni territoriali, di network ecc. Non è quindi un avvenimento tanto insolito imbattersi in una di queste e vedersi impossibilitati a utilizzare liberamente la propria SIM.

Le sorprese del ritorno a casa

L'immediata conseguenza è quella di un iPhone che non funziona come tale con la tua SIM e che quindi, a causa del blocco, diventa un oggetto piacevole ma ben poco funzionale. Un po' come un frullatore che non frulla ma gira e basta, uno spettacolo interessante, i primi trenta secondi, ma con il tempo può stancare. Quindi, meglio rimboccarsi le maniche e affrontare il problema di come sbloccare iPhone e soprattutto non scoraggiarti, non va così male come sembra. Ricorda che il tuo iPhone non sarà finalmente tuo fino a quando non lo avrai "liberato" da ogni blocco. Per il momento resta solo un bel soprammobile, niente di più.

Un iPhone in regola, grazie a una SIM "liberata" da restrizioni e funzionante al pieno delle sue potenzialità, che sia di modello 2G, 3G, 3GS, 4, 4S 5, fino alle versioni più recenti di firmware potrà mostrarti cosa sa fare, ti permetterà effettuare aggiornamenti e installazioni senza alcun problema e sarà finalmente, a tutti gli effetti, il device che ti aspettavi di tenere tra le mani fin dal momento del suo acquisto.

Le soluzioni possibili per sbloccare iPhone

Ci sono varie strade da imboccare per arrivare a come sbloccare iPhone. Tra esse però molte sono vie precarie o ai limiti della legalità, quindi poco raccomandabili se non si vuole rischiare di trovarsi periodicamente ad affrontare il problema di come sbloccare iPhone da capo, o peggio. Del resto chi ha voglia di riaffrontare lo stesso procedimento di come sbloccare iPhone ogni volta che si trova a scaricare una app da iTunes? Se cerchi una soluzione permanente su come fare lo sblocco iPhone, una via semplice, sicura e rapida da seguire, la più consigliabile è senza dubbio quella dello sblocco ufficiale e legale tramite IMEI: il Factory Unlock.

Il codice IMEI, International Mobile Equipment Identity, un codice che corrisponde alla carta di identità del tuo device, è una sequenza numerica di 15 cifre, che funge da numero seriale identificativo del device e permette di risalire a informazioni quali anno, luogo di fabbricazione e di acquisto dell'oggetto. La si può trovare sotto il vano batteria ma è altrettanto facilmente ottenibile digitando sul tuo device *#06#. La schermata ti fornirà il codice completo che ti sarà poi necessario in una fase successiva del procedimento dello sbloccaggio iPhone. Il codice IMEI funge da garanzia per l'utente iPhone, in quanto gli assicura di poter bloccare il telefono in caso di furto o smarrimento e fare in modo che gli operatori lo collochino così nella Blacklist, la lista nera, negandogli in futuro l'accesso alla rete. L'iPhone ha imboccato così una delle vie maestre per il blocco di cui parliamo. Buona norma, sarebbe, prima di acquistare un iPhone da un fornitore che offre limitate garanzie di serietà, per esempio un fornitore online che non si conosca in precedenza, chiedere il codice IMEI in modo da verificare l'origine del cellulare, per evitare sorprese in un secondo tempo. Il database IMEI è infatti consultabile online inserendo il codice in possesso. Così non dovrai porti il problema di come si fa in seguito.

Il codice IMEI è la chiave per sapere come farlo attraverso la procedura del Factory Unlock, consigliabile perché è legale e ufficiale, in questo si differenzia dalle soluzioni dello sblocco iPhone di Jailbreaking che impazzano in rete, ma non solo. A differenza del Jailbreaking, il Factory Unlock è un sistema sicuro, riconosciuto sia dall'operatore telefonico che da Apple del come sbloccare il vostro iPhone in modo permanente da simlock e restrizioni di network varie e per permetterti di usarlo con qualunque SIM, sia in Italia che all'estero. Come togliere i blocchi all'iPhone? In questo caso, attraverso il database IMEI di Apple, e non attraverso l'utilizzo di software, com'è per altre procedure per rimuovere i blocchi all'iPhone.

Sbloccare iPhone in modo legale

A differenziare il Factory Unlock dal Jailbreaking è il fatto che il primo è una soluzione permanente, mentre il secondo potrebbe metterti nella situazione di dover più volte periodicamente affrontare il problema di come effettuare questa procedura.

Il servizio di Factory Unlock è rapido e semplice e si può richiedere e attivare in qualunque Paese ci si trovi.

Per procedere è necessario appoggiarsi a uno dei siti specializzati in su come si sblocca l'iPhone, come http://www.newfactoryunlockiphone.com. Questo sito in particolare offre una gamma di prestazioni molto completa su come rimuvere i blocchi all'iPhone nei vari modelli (2G,3G, 3GS, 4, 4S 5, fino alle versioni più recenti di firmware 6.1.4), in quanto non solo tratta lo sblocco di IMEI acquistati all'estero e quindi incompatibili con operatori nazionali, ma anche di device blacklisted, coi quali si intende device che per qualche motivo abbiano un'origine dubbia perché oggetti di furto o smarrimento e che perciò hanno accesso alla rete. Come fare lo sbloccaggio iPhone blacklisted, allora? Questo è un servizio non sempre praticato dai siti specializzati, ma può rivelarsi fondamentale se il tuo device rientra nella categoria. Se vuoi avere la certezza che il tuo iPhone, acquistato magari online, non sia segnato dal marchio infamante della lista nera, il sito offre un ulteriore servizio, al costo di 9 euro, di vaglio delle blacklist, così da poterne accertare l'origine al di là di ogni possibile dubbio. Si accede al servizio attraverso la pagina di acquisto, selezionando la variante "CHECK IMEI Blacklist network and control". A dispetto dell'origine dell'iPhone, più o meno immacolata quindi, il servizio rimane garantito in tutte le sue funzionalità e si conferma permanente permettendo così inoltre di effettuare liberamente aggiornamenti da iTunes senza rischiare che si riproponga il problema di come fare in futuro.

Ma veniamo ora al procedimento pratico da seguire, come farlo in pratica? Niente paura, ti trovi di fronte a una strada in discesa!

Sbloccare iPhone: pochi e semplici step essenziali

Il sito http://www.newfactoryunlockiphone.com ti chiederà di compilare un modulo online che, oltre alle informazioni essenziali, quali il modello di iPhone in questione e il network di origine, quindi il precedente operatore, prevede la richiesta del codice IMEI e della tua mail. Una volta compilato il modulo in questione, ti sarà richiesto di procedere al pagamento. Il costo si aggira intorno ai 14 euro e 99. Il denaro, va sottolineato, verrà rimborsato per intero in caso di mancato sblocco, a conferma della serietà del servizio. A questo punto non ti resterà che attendere una mail di conferma, la durata dell'attesa di aggira da pochi minuti a dieci giorni. In generale, un'indicazione di massima, viene fornita una volta effettuata la richiesta e il conseguente pagamento e mediamente non supera le 48 ore Si tratta di stringere i denti ancora un giorno o due, coraggio! A conferma ricevuta dello sblocco del codice IMEI, non dovrai fare altro che attivare il tuo iPhone attraverso iTunes. Ecco come si può fare!

Anche per iTunes la procedura è molto semplice e veloce e si compone di pochi step davvero intuitivi.

Prima di avviare l'aggiornamento tramite iTunes, dovrai procedere a inserire la SIM da sbloccare, senza pin, e collegare l'iPhone a Mac o Pc tramite cavo USB.

La rimozione del PIN avviene attraverso le impostazioni, dove si selezionerà la voce "telefono" e in seguito "PIN SIM". Qui, una volta aperta, avrai la possibilità di settare la preferenza su off, inserendo un'ultima volta il codice PIN.

L'aggiornamento/ripristino del tuo iPhone richiederà qualche minuto, la procedura è automatica e per essere sicuro di aver effettuato il ripristino in modo efficace dovrai attendere il messaggio iTunes che apparirà comunicandoti che il tuo iPhone è stato sbloccato.

Ecco come si fa senza problemi, ora ti sarà inoltre possibile registrare regolarmente l'iPhone al numero di Apple Italia 199.120.800. Da questo momento quindi il tuo device avrà libero accesso alla rete.

Attraverso un percorso piuttosto lineare e non troppo angoscioso, il tuo iPhone è finalmente tuo.

Congratulazioni, ce l'hai fatta, hai in pugno il segreto dello sbloccaggio iPhone!

Come sbloccare iPhone