Come sbloccare iPhone Come sbloccare iPhone

Come sbloccare iPhone: considerazioni sul device

L'iPhone non è semplicemente uno smartphone. È lo smartphone per eccellenza, in quanto non solo permette di fare mille cose diverse, ma permette di farle in modo semplice e divertente.

Può capitare, però, che l'iPhone risulti bloccato, ossia, una volta inserita la SIM, questa risulti invisibile; oppure, può capitare che sia impossibile effettuare chiamate o effettuare qualsiasi altra operazione. Uno smartphone bloccato è uno smartphone sottoposto a qualche tipo di restrizione (la più diffusa è quella territoriale o di network) ed in pratica è uno smartphone assolutamente inutile.

Ma come è possibile che un telefonino costoso come l'iPhone sia bloccato? E soprattutto, è possibile scoprire come sbloccare iPhone?

È possibile che l'iPhone sia bloccato?

Un iPhone bloccato non è una rarità. Anzi, è più frequente di quanto si creda.

Durante un viaggio all'estero, può succedere, allettati da favorevoli condizioni valutarie, di acquistare un bellissimo iPhone, ad un prezzo più che conveniente. Altrettanto spesso, può accadere che, sul web (ma anche nel negozio sotto casa) ci si imbatta in nuovissimi melafonini (provenienti magari dall'altra parte del mondo) a prezzi da urlo.

In entrambi i casi, il gioiellino tecnologico potrebbe essere bloccato e non funzionare con la classica SIM card italiana.

Sebbene un iPhone bloccato non sia nient'altro che un bellissimo suppellettile, prima di disperare e di pensar d'aver gettato via i propri soldi, è bene sapere che, sul web, con pochi click, si può scoprire come sbloccare iPhone (qualsiasi modello: il nuovissimo 5S, il 5, il 4S, o il 4).

Può essere utile sapere come sbloccare iPhone anche nel caso in cui il melafonino in questione sia usato o, peggio, arrivi non si sa bene da dove. Non bisogna dimenticare, infatti, che l'iPhone da voi acquistato non sarà mai vostro finché non eliminerete tutti i blocchi e le restrizioni presenti. Solo allora potrete utilizzarlo e, soprattutto, godere delle sue incredibili potenzialità.

Prima di spiegare come sbloccare iPhone, è bene, però fare una piccola e doverosa introduzione.

Alcune precisazioni prima di sbloccare l'iPhone

Sul web, non mancano i Tutorials che insegnano come sbloccare iPhone. Ma attenzione, la maggior parte di questi portali più che spiegare come sbloccare iPhone introducono alla pratica del jailbreak.

Ma di cosa si tratta precisamente? E, soprattutto, il jailbreak è l'unica risposta alla domanda: "come sbloccare iPhone?"

Jailbreakkare significa, letteralmente evadere. Evadere, in questo caso, da un prigione a forma di "mela morsicata" che, per molti, è una realtà perfetta. I più avvezzi alle nuove tecnologie, sanno però, che il mitico melafonino ha un mare di funzionalità più o meno nascoste che rendono l'utilizzo del telefono ancora più personalizzato e divertente. E per arrivare a queste funzionalità è necessario effettuare il jailbreak.

Ci sono diverse procedure per l'sbloccare l'iPhone

Prima di organizzare la fuga dalla "prigione Apple", però si dovrebbe sapere, innanzitutto, che il jailbreak non va confuso con la procedura relativa a come sbloccare iPhone e che, dando il via al jailbreak si rischia di violare i termini del servizio sottoscritti con i diversi operatori di telefonia.

Non si cade nell'illegalità, ma il jailbreak, non è ovviamente ben visto dall'azienda di Cupertino.

La procedura di jailbreak, infatti, è volta alla modifica di determinati software al fine di poter eseguire, sui dispositivi Apple, programmi non riconosciuti (scaricati attraverso canali diversi dal famoso App Store).

Eseguire il jailbreak significa anche dire addio alle garanzie ufficiali.

In rete si possono trovare tantissimi metodi per lo sblocco del proprio iPhone, ma questi metodi, che come il jailbreak non sono per nulla chiari, nella stragrande maggioranza dei casi non portano ad una definitiva soluzione. Quando si collega il dispositivo ad iTunes, infatti, ci si potrebbe ritrovare nella situazione di dover affrontare, da capo, il problema di come fare. Anche se la procedura, una prima volta, fosse andata a buon fine, chi vorrebbe ritrovarsi a ripeterla nuovamente?

Una valida soluzione per sbloccare l'iPhone

A questo punto, la domanda sorge spontanea: esistono dei siti, sicuri, in grado di spiegare come effettuare l'operazione senza danneggiare o compromettere funzionalità e sicurezza del proprio dispositivo Apple?

Certo che si. Tra i migliori portali che offrono soluzioni su come fare lo sbloccaggio iPhone spicca http://www.factory-unlock.net.

Il portale http://www.factory-unlock.net propone un metodo infallibile, legale ed assolutamente sicuro per scoprire come fare.

Di quale metodo stiamo parlando? Dello sblocco tramite IMEI, ossia il "Factory Unlock".

Prima di vedere del dettaglio come togliere le restrizioni all'iPhone, cerchiamo di capire, meglio, cos'è il codice IMEI, ossia l'"International Mobile Equipment Identity".

Si tratta di una sequenza numerica composta da 15 cifre che identifica l'iPhone e, proprio come una carta d'identità permette di risalire a determinate informazioni: in particolare, anno e luogo di fabbricazione e data di acquisto. Per scoprire l'IMEI del proprio iPhone basta controllare sotto il vano batteria, oppure digitare "*#06#".

L'IMEI, rappresenta, inoltre, una vera e propria garanzia in quanto permette di bloccare il device in caso di smarrimento o furto. Come? Collocando i diversi operatori nella "Blacklist", la "lista nera" che nega l'accesso alla rete alla SIM card.

Apriamo qui una piccola parentesi relativa all'utilità dell'IMEI: se si è soliti comprare online, per evitare porsi il problema di come rimuovere il blocco dell'iPhone, è buona norma richiedere al venditore il codice IMEI e verificare, on line, la provenienza del device.

Per sbloccare l'iPhone è essenziale avere il codice IMEI

Ritornando alla procedura di sblocco iPhone, il codice IMEI è esesnziale per eseguire il Factory Unlock.

Pratica legale ed ufficiale, il Factory Unlock, è una soluzione innovativa che non ha nulla a che vedere con il jailbreaking o altre pratiche che si trovano in rete. Riconosciuto dai diversi operatori telefonici, oltre che dal colosso di Cupertino, il Factory Unlock permette di sbloccare in maniera definitiva il dispositivo da simlock o da altre restrizioni.

Ma come sbloccare iPhone con l'IMEI? Semplice, attraverso il database IMEI fornito dalla Apple, e non mediante l'utilizzo di software (che possono anche rivelarsi dannosi per l'iPhone)

Vediamo nel dettaglio come sbloccare iPhone. Oltre a tenere sotto mano il codice IMEI, è necessario appoggiarsi a portali autorizzati come http://www.factory-unlock.net.

Questo sito offre un'ampia gamma di servizi per scoprire come sbloccare iPhone di tutti i modelli (dal primissimo 2G,fino al più recente 5S). A questo punto, basta compilare l'apposito form inserendo, oltre al codice IMEI, il modello dello smartphone, l'operatore precedente, il network di origine e la propria e-mail.

Una volta compilato il modulo, si dovrà procedere al pagamento (poco meno di 15 euro che, nel caso l'operazione non vada a buon fine, verranno restituiti).

La conferma dello sblocco avviene, solitamente, in circa 48 ore. Una volta ricevuta l'e-mail di conferma, per terminare la procedura relativa al come fare l'operazione, si dovrà attivare il device attraverso iTunes.

Dopo aver effettuato l'accesso ad iTunes, non resta che compiere pochi intuitivi passi.

Innanzitutto, inserite la SIM card che dovete sbloccare e collegate l'iPhone, tramite apposito cavo USB, al pc.

Una volta avviato, da iTunes, l'aggiornamento, la procedura di ripristino e sblocco si svolgerà in maniera automatica rubandovi solo qualche minuto. Al termine, un messaggio, vi comunicherà che l'iPhone è stato sbloccato.

A questo punto, sarà finalmente possibile registrare, in maniera regolare, il proprio iPhone ad Apple Italia (basterà contattare il numero 199.120.800) e si potrà avere libero accesso a tutta la rete.

La soluzione sicura per sbloccare l'iPhone

Ora che avete scoperto come si fa lo sblocco iPhone, non potete dire che si tratta di un'operazione difficile, compromettente o eccessivamente costosa.

Scoprire come togliere il blocco all'iPhone di tutti i modelli, a prescindere dal luogo di acquisto, può davvero cambiare la vita. Non è raro, infatti, che persone che si son ritrovate con un iPhone bloccato abbiano speso tanti (troppi) soldi per poterlo utilizzate. O, peggio ancora, si siano affidate a software poco sicuri ed illegali.

Tanti sono i motivi per decidere di seguire la procedura relativa a come sbloccare iPhone proposta da http://www.factory-unlock.net.

Innanzitutto, il Factory Unlock, è l'unico sblocco, permanente, ufficiale, riconosciuto dalla Apple (si effettua, infatti, tramite iTunes). Lo sblocco avviene in maniera indipendente da bootloader, dal baseband o dalla versione del firmware. In pratica, non importa quale modello di iPhone si possiede: in circa 48 ore sarà sbloccato (anche se il telefono in questione ha un IMEI in blacklist).

La procedura da seguire, oltre ad essere semplicissima, è assolutamente sicura e permette di utilizzare qualsiasi operatore (è dunque particolarmente indicata per chi ha un iPhone estero).

Cosa non meno importante, il prezzo proposto è il più basso del mercato.

Volete sapere come sbloccare il vostro iPhone in modo sicuro? potete decidere di scrivere sul vostro motore di ricerca Come sbloccare iPhone? e sperare di essere fortunati, oppure affidarvi alla professionalità di http://www.factory-unlock.net.

Come sbloccare iPhone